La memoria di Pasolini con gli anziani del quartiere

Post 19 di 62
storie-vita-anziani-pasolini-tarzanetto

Qualche fetta di lardo da’ Colonnata, una manciata di saporiti gamberoni da’ fiumara e una padella di patate ‘a Tarzanetto.. Chissà cosa provava Pier Paolo Pasolini assaporando le prelibatezze gastronomiche cucinate da Paolo Pilati, meglio conosciuto come Tarzanetto.

Le radici salde tra il Mandrione e i quartieri dove oggi opera la Cooperativa Cecilia, Tarzanetto è stato un grande amico di Pasolini e quella di preservare la memoria e far conoscere l’immensità del poeta friulano è la sua missione.

Come un cantastorie, Tarzanetto realizza spettacoli, gira documentari, scrive libri, parla ai ragazzi delle scuole. L’arte, il pensiero e la vita, generosa, di Pasolini sono il denominatore comune del suo lavoro di animatore sociale.

Da alcune settimane, Tarzanetto sta realizzando un laboratorio presso il Centro Diurno Anziani Fragili “L’Arcobaleno” della nostra cooperativa. Siamo in pieno Quadraro e l’obiettivo è quello di stimolare la socializzazione e il recupero della memoria del quartiere attraverso le storie di vita.

storie-vita-anziani-pasolini-tarzanetto

Gli anziani del CDAF assistono insieme a Tarzanetto ad un video che mostra i luoghi di Pasolini (foto: Simone A.).

I racconti della Roma pasoliniana sono costantemente al centro della discussione e la risposta degli ospiti del Centro è entusiasta: Tarzanetto è un oratore d’eccezione e riesce contemporaneamente a fare cultura e a valorizzare la memoria e il vissuto degli anziani frequentatori del Centro. Tutti loro condividono un territorio, un sentimento per un quartiere che li ha visti trascorrere la loro vita e che Pasolini ha saputo interpretare come nessuno forse mai è riuscito, facendolo conoscere al mondo.

storie-vita-anziani-pasolini-tarzanetto

Tarzanetto fa i suoi racconti e dialoga con gli anziani del Centro Diurno (foto: Simone A.).

Grazie all’accompagnamento dei nostri operatori, il laboratorio proseguirà nei prossimi mesi e, tra le altre cose, il nostro Centro sarà anche il luogo in cui verrà proiettato per la prima volta il nuovo documentario che Tarzanetto sta realizzando, dedicato a Pasolini e alla sua Roma.

Il suo libro “Pasolini e la terza generazione” è invece in vendita presso la libreria della Stazione Termini o si può richiedere direttamente all’autore (con questa seconda modalità di acquisto l’incasso è quasi del tutto devoluto a progetti di solidarietà per persone senza fissa dimora).

Non sappiamo cosa provava Pier Paolo Pasolini assaggiando le ricette di Paolo Pilati detto Tarzanetto. Abbiamo visto però come le sue ricette (e i suoi tanti altri racconti) stimolano la socializzazione, il dibattito e l’autostima tra i nostri cari anziani. Questo ne fa già ricette gourmet.

storie-vita-anziani-pasolini-tarzanetto

Tarzanetto insieme a Franco uno degli ospiti del Centro Diurno (foto: Simone A.).

Condividi sulle reti sociali:

Articolo scritto da: Cooperativa Cecilia

MENU