Progetto InTOUCH: gli anziani e quella memoria da condividere

Post 48 di 62
progetto-intouch-digital-storytelling-anziani

Gli anziani che frequentano i centri diurni della Cooperativa Cecilia possono partecipare a laboratori e attività creative e formative che spesso si distinguono anche in termini di innovazione.

Esempio di cui vi parliamo è il progetto InTOUCH che in questo periodo è in corso di realizzazione presso “L’Arcolaio”, uno dei Centri Diurni per Anziani Fragili.

L’obiettivo del progetto InTOUCH è realizzare un servizio che permetta di costruire e condividere memorie e racconti.

La progettazione di questo servizio ha coinvolto gli anziani e le anziane, gli operatori e le operatrici del Centro e nasce da una collaborazione tra il Laboratorio IdeACT del Dipartimento per i Processi di Sviluppo e Socializzazione della Facoltà di Psicologia dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Attraverso una metodologia nota come co-design o progettazione partecipata, ogni persona coinvolta nel progetto ha potuto contribuire alla sua realizzazione, con idee, suggerimenti, prove e test sui prototipi.

Il servizio vuole realizzare un tavolo multitouch, che permetta di montare in modo semplice dei video racconti. Si tratta di un’applicazione di digital storytelling, ideata per supportare la spontanea attitudine delle persone anziane a raccontare e condividere le proprie memorie.

Una delle intenzioni del progetto è quella di contribuire a mantenere attive e ben integrate nel tessuto sociale le persone che invecchiano (active ageing), utilizzando in modo innovativo le nuove tecnologie e superando il cosidetto digital divide, ossia la barriera all’accesso alle tecnologie digitali, che contribuisce a far sentire isolati gli anziani.

Inoltre, il servizio propone la valorizzazione delle memorie delle persone e la loro condivisione sui social media, costruendo un ponte ideale con le nuove generazioni.

I nostri centri diurni per anziani fragili, per partecipare ai quali è possibile fare domanda in qualsiasi momento, cercano di stimolare la socialità e la creatività in quanti si trovano a vivere con più difficoltà la terza età. Progetti come InTOUCH sono un esempio concreto di quanto la Cooperativa Cecilia propone sul territorio.

Un ringraziamento speciale per questo lavoro va al Dott.Stefano Ventura (ricercatore, psicologo e ingegnere informatico) che, insieme ai nostri operatori, sta accompagnando gli anziani lungo tale percorso e che ha contribuito alla stesura di quest’articolo.

Condividi sulle reti sociali:

Articolo scritto da: Cooperativa Cecilia

MENU